BACKUP Ministero della Difesa: Gestione e Manutenzione reti ed oleodotti NATO in ItaliaMinistero della Difesa : Gestione e Manutenzione reti ed oleodotti NATO in Italia

L’oleodotto NATO-POL è un sistema completo di terminali marini, depositi di stoccaggio sotterranei e gruppi di pompaggio costruito negli anni sessanta allo scopo di alimentare, almeno per quanto riguarda la rete italiana, con carburante per aerei e mezzi terrestri, alcuni aeroporti militari principali situati nel nord-nord est.

La frazione italiana della rete, denominata North Italian Pipeline System, e finanziata interamente con contributi della NATO, raggiunge le basi di Ghedi Villafranca, Istrana, Aviano Rivolto , Cervia e altre basi strategiche. La rete militare di pipe-line attraversa 6 regioni italiane, 17 province e 136 comuni, dividendosi in tre rami, dal terminale marino di La Spezia alle aree Pol di Udine e San Giorgio di Cesena (Forlì-Cesena), passando per il nodo di Collecchio (Parma), per un’estensione pari a circa 900 chilometri di condutture.

La portata dell’oleodotto nella parte italiana raggiunge un massimo di 1 milione e 600 000 litri al giorno (dato al 1999, in piena guerra in Kosovo).

L’ esercizio e la manutenzione dell’ intera infrastruttura è affidata a IG O&M.

L’attività di IG O&M , in corso di esecuzione, a proseguo di 2 precedenti contratti (durata totale 14 anni), comprende:

  • Presa in consegna e riconsegna nelle aree di impiego dei prodotti petroliferi
  • Gestione movimentazione
  • Manutenzione ordinaria (Pigging, pulizie Serbatoi, ecc.) e straordinaria
  • Pronto intervento
  • Telemetria e SCADA
  • Gestione parti di ricambio
  • Servizi tecnici a supporto dell’ Operation
  • Addestramento del personale
  • Custodia delle aree e sicurezza
  • Project Management

Le installazioni comprendono: terminale marino, aree di stoccaggio prodotti petroliferi, oleodotto, stazioni di pompaggio, servizi ausiliari.

Il contratto in corso prevede il diritto di utilizzo delle installazioni a scopi commerciali per clienti diversi dall’Amministrazione Difesa (compagnie aree private, aeroporti, ecc.)

Cliente : Ministero della Difesa (Italia)